Combattere la dermatite con l’Haloterapia

maggio 22, 2017

Essa consiste nell’entrare in grotte di sale marino naturale purissimo in cui il perfetto microclima viene garantito da un apparecchio, chiamato “micronizzatore”, che polverizza il sale e lo deposita all’interno di queste grotte.
Ciò permette di creare una sorta di aerosol secco (il sale assorbe l’umidità) che si diffonde in tutto l’ambiente. Per proteggere questo microclima dai batteri e dagli allergeni, è stato installato anche un sensore che misura la concentrazione di massa dell’aerosol.
Le “Grotte di sale” hanno un design particolare e poltrone ergonomiche per creare un’atmosfera di pace e serenità ed offrire il massimo relax.
In media il trattamento dura dai 30 ai 45 minuti, a seconda del micronizzatore. Il ciclo di haloterapia prevede un totale di 10 sedute da effettuarsi con cadenza bisettimanale, ma la frequenza dipende dall’età e dal disturbo del paziente. Va detto che l’haloterapia non sostituisce le cure tradizionali, ma è un trattamento complementare che allevia i sintomi dei vari disturbi, specie se cronici.
L’utilizzo di questa terapia risulta ottimo per: dermatite atopica, eczema, orticaria recidivante, psoriasi, ipersecrezione delle ghiandole sebacee, infezioni micotiche della pelle e delle unghie, eruzioni termiche della pelle, acne.